giovedì 31 gennaio 2008

6000 anni di Tandoori



A quanto pare, già seimila anni fa in India si usava un particolare tipo di forno come altare sacrificale. Vi si cuocevano pani sacrificali e galletti...
Un bel dì arrivarono i Mongoli incazzati e affamati. Videro che gli Indiani buttavano via il cibo, s'incazzarono ancora di più e fecero dell'altare un forno da cucina!
Immagino che all'epoca potesse sembrare una cosa dissacrante, ma a distanza di millenni vi garantisco che è stata davvero una grandissima idea :)

Si possono gustare spiedini di carne, polli, pani ripieni e focacce di ogni genere. Gli spiedi di ferro conducendo il calore, cuociono la carne anche dall'interno; i pani invece vengono appiccicati alle pareti del forno e in pochi secondi sono pronti per essere divorati :P
La cucina Tandoori ha la caratteristica di essere particolarmente gustosa, con un forte aroma di bruciacchiato; infatti si sente il profumo del carbone, che può non piacere a tutti, comunque è da provare!

E' UN ORDINE!!! ^_____^


PS
I forni Tandoori erano scavati nel terreno e si cuoceva il pane mettendosi in ginocchio...ora non ricordo bene l'epoca, ma pare che dopo seimila anni qualcuno si stancò di stare scomodo e decise di estrarre il forno dalla terra, metterlo in un sarcofago di cemento e finalmente...cucinare in posizione eretta!

2 commenti:

David ha detto...

non so perché ma mi hai convinto!!!!!

vuol dire che stai facendo un fornetto a casa? e che ci inviti? geazie!

ItalianFoodFinder ha detto...

Basterebbe un forno elettrico ventilato...